Come scegliere il miglior computer per lo studio.

(0 Voti)

Devi acquistare un nuovo pc ma non sai dove sbattere la testa? Tecno Planet ti viene in soccorso! Scegliere un computer per lo studio non è cosa semplice. Oggi il mercato offre decine di soluzioni differenti, ma non tutte possono essere adatte per un uso così particolare e prolungato nel tempo. In questa breve guida, vi forniremo alcuni consigli per individuare in modo corretto il dispositivo perfetto per soddisfare le esigenze scolastiche dei propri figli.

Computer fisso o Notebook?

Una delle prime domande da porsi riguarda la scelta di un Laptop (notebook, portatile) o Desktop (pc fisso). Quest'ultimo ha il vantaggio di essere modulare, aggiornabile nel tempo, meno costoso a parità di configurazione, ma il suo utilizzo può avvenire solamente da una postazione fissa. Uno dei punti di forza dei computer laptop è la facile portabilità tra casa e scuola, oltre al fatto di possedere una pratica e funzionale batteria che ne facilita il suo utilizzo, anche in assenza di alimentazione elettrica. Tra i suoi punti deboli la sostanziale difficoltà nell'aggiornamento dell'hardware, ad eccezione del disco fisso e memoria RAM.

Il nostro consiglio è di optare per l'acquisto di un notebook, a meno che vostro figlio non abbia passione per i videogiochi, il montaggio video o la grafica 3D. In questo caso può essere più conveniente ricorrere ad un Desktop ben assemblato, in grado di garantire elevate prestazioni.

Il miglior pc per la scuola elementare.

A quest'età un computer portatile può apparire come la soluzione meno consona per i vostri bambini. Ovviamente tutto dipenderà dall'attenzione e cura che vostro figlio riserverà al nuovo dispositivo elettronico. Per ovviare a probabili rotture o malfunzionamenti tecnici, una possibile alternativa può essere quella di indirizzarsi verso un discreto pc fisso, scegliendo personalmente le componenti interne anche per un uso da parte di mamma e papà.

Il computer più adatto per la scuola media e superiore.

Per la scuola media, la scelta può ricadere sia su un computer fisso assemblato ma anche su un portatile di fascia medio alta, dato che aumenteranno i casi in cui i vostri ragazzi studieranno fuori casa, portandosi appresso il dispositivo elettronico. Ovviamente alle scuole superiori le esigenze informatiche degli studenti sono molto più elevate, soprattutto nel caso della scelta di un indirizzo tecnico professionale. In questo caso la soluzione più efficace è abbinare la scelta di un pc fisso potente ad un portatile di fascia alta, così da poter rispondere in modo concreto a tutte le principali necessità che può incontrare un giovane verso il compimento del suo percorso di studi. 

Il miglior computer per l'università.

Infine per l'università le parole chiave per la scelta di un pc perfetto sono leggerezza e potenza, visto che molto spesso i vostri figli saranno costretti a studiare fuori casa, oppure in biblioteca o aula studio. Meglio quindi evitare i computer fissi, concentrandosi verso la scelta di un portatile di fascia premium. Ma quali sono le caratteristiche che deve possedere un buon PC per questa fascia di studenti? 

Per prima cosa, il processore dovrà essere in grado di reggere applicazioni alle volte molto pesanti e, per questo, potrebbe essere adatto un CORE i7. 

Per quanto concerne la memoria, si consiglia una RAM tra gli 8 e i 16 GB, ricorrendo alla scelta tra un Hard Disk tradizionale (HDD) o SDD. Il primo è un supporto generalmente molto capiente rispetto alla seconda opzione, ma più lento in lettura / scrittura, oltre che maggiormente delicato dal punto di vista meccanico, costando decisamente meno a parità di capienza. 

Gli SDD invece sono delle unità di memoria a stato solido che si distinguono per l'assenza di parti meccaniche, meno capienti ma allo stesso tempo velocissime in lettura / scrittura. L'unico inconveniente è che in caso di guasto, i dati vengono persi irrimediabilmente senza nessuna possibilità di recupero. Proprio per questo motivo, si consiglia l'archiviazione di file e documenti importanti, anche se negli ultimi anni hanno raggiunto altissimi livelli di affidabilità, ma se si vuole essere certi di non incorrere in problemi è buona norma dotarsi di un HDD aggiuntivo, per effettuare un backup. Tra i numerosi vantaggi un'esperienza di utilizzo molto appagante, in grado di rendere il pc veloce e fluido, consumando meno energia.

Un altro aspetto su cui porre attenzione è la scheda grafica: nei computer di fascia medio bassa questa è già integrata nel processore, quindi si possono avere chip grafici Intel o AMD. In pc di fascia medio - alta viene aggiunto un secondo chip grafico (grafica dedicata), in grado di lavorare con applicazioni che richiedono una maggiore potenza di elaborazione come la riproduzione video ad altissima risoluzione, i videogiochi, il montaggio video e la modellazione 3D. I chip grafici aggiuntivi sono integrati nella scheda madre del portatile e non sono intercambiabili, al contrario di un pc desktop dove le schede video dedicate possono essere sostituite e aggiornate.

Anche la dimensione dello schermo, è da tenere in considerazione nella scelta del miglior dispositivo. Sul mercato si trovano monitori di diverse tipologie, con risoluzioni che vanno dall'HD Ready (1280 X 720 pixel) al 4K (3840 X2160 pixel). Una buona via di mezzo è il Full HD, ovvero 1920 X 1080 pixel. Per quanto riguarda la tecnologia dello schermo, si consiglia la scelta di un display LCD, a discapito delle soluzioni OLED. 

Un perfetto computer per studenti deve essere il più possibile pratico e comodo da portare a lezione. Questo binomio si raggiunge con il corretto mix tra leggerezza e dimensioni contenute. Gli ingombri principali sono spesso dovuti al fatto che il notebook dovrà essere infilato in modo agevole nello zaino, condividendo altresì i propri spazi di studio con altri studenti. Ecco perchè i principali produttori di computer si stanno orientando sempre più verso soluzioni leggere e facilmente trasportabili, a partire dai vari componenti. In conclusione, è consigliabile avere un dispositivo dotato di almeno due porte USB, per evitare di dover utilizzare ingombranti e scomodi accessori per aumentare il numero di porte a disposizione.

Investi sulla qualità ed efficienza dei dispositivi informatici dei tuoi figli! Passa a trovarci nel nostro punto vendita per un preventivo gratuito